Ma davvero daremo fiducia alla terza Repubblica di Renzi?

Matteo-Renzi

A sentire certi annunci e l’enfasi con cui il premier Renzi le dichiara, sono certo che i padri costituenti si stanno rivoltando nella tomba. La nostra attuale costituzione quella Repubblica Italiana e non quella della deforma renziana, risulta essere decisamente un capolavoro, un vero faro di intenti, un progetto unicum ancora per altro in gran parte da attuare, il testo poi se lo si legge è semplice alla portata di tutti i cittadini e decisamente attualissimo e illuminato, poche nazioni al mondo possono vantare di avere un testo cosi ben fatto come il nostro. Oggi pare che non esista altro obbiettivo di questa legislatura, non certo adatta ad un simile compito, di stravolgerla con ben 44 articoli della seconda parte. Quello che personalmente mi colpisce oltre alla volontà di mettere fine al bicameralismo perfetto è a mio avviso la nascosta intenzione di trasformare la nostra Repubblica da parlamentare ad una Repubblica del governo, perchè di fatto è questò ciò che sta avvenendo. Sinceramente mi ha fortemente colpito un semplice ma efficace articolo dell’Avv. Alessandro Crociata pubblicato su Democrazia in Movimento, dove con grande semplicità metteva al confronto la riformulazione dell’articolo 70 da parte di questi nostri parlamentari. Mentre i padri costituenti si erano prefissi che la costituzione dovesse essere semplice chiara e comprensibile a tutti, oggi ritengo che anche gli avvocati avranno le loro buone difficoltà di comprensione. Per diritto di informazione questo è il link dell’articolo citato http://www.democraziainmovimento.org/2016/04/08/la-moria-delle-vacche-no-solo-della-costituzione/

chiunque provi a leggerlo riuscirà solamente a comprendere le prima riga (in pratica quella scritta dai padri costitutenti) poi si arrenderà subito. Quindi la strategia di questo governo è fin troppo chiara, complicare tutto per far comprendere poco o nulla, stravolgendo un testo che è sempre stato un freno per qualsiasi governo di ultima generazione che a stento porta avanti istanze del popolo ma che invece risponde sempre di più alle istanze dell’alta finanza.

Giuseppe Marchese

Precedente L'Ensemble Sympathy Group: “emozioni tutte d'ascoltare.” Successivo Sclerosi Multipla: Spieghiamo cosa è!